Go to Top

Unfair Game – comunicato stampa

UNFAIR-GAMEComunicato Stampa
UNFAIR GAME – short movie

Finalmente on line il cortometraggio UNFAIR GAME del regista e autore torinese Riccardo Leto. La storia narra di un cecchino tedesco durante la seconda guerra mondiale appostato all’ultimo piano di un vecchio edificio abbandonato, in attesa del suo nemico.. Un giorno il nemico si presenta alla sua vista, ma l’esito del confronto non sarà così scontato.

Il cortometraggio, è affidato alla difficoltà di inseguire un racconto fatto prevalentemente di pensieri e stati d’animo, dove le parole e le azioni del soldato protagonista, diventano l’unico luogo da osservare e condividere o condannare. La figura del cecchino tedesco – visibile in un primo momento sotto diversi aspetti – permette di creare nello spettatore un conflitto interessante. Nel caso, “UNFAIR GAME” si presta perfettamente ad uno studio critico e ad un approfondimento che va al di là del visibile. Un uomo, che intraprende un “gioco sleale” (appunto UNFAIR GAME) e sollecita un giudizio. La trama con un colpo di scena finale, scopre l’inaspettata vera identità del protagonista che porta lo spettatore a riflettere sullo stato d’animo di un soldato in tempo di guerra.  Il protagonista si fa carico di una sua missione personale.

Con questa prima opera da regista, Riccardo Leto da prova di maturità artistica concentrando in pochissimi minuti uno spaccato di storia, cruda, a volte fastidiosa e imbarazzante da raccontare. Un plauso va sicuramente agli attori che con dovizia e immedesimazione contribuiscono alla veridicità della narrazione. L’attore Roberto Biondi nel suo sguardo freddo e gelido impersona un perfetto cecchino lucido nel suo gioco di attesa..

Una fotografia perfetta senza alcuna sbavatura testimonia con gli occhi dei protagonisti il senso o il non senso della guerra. Il film si porta a casa il premio come miglior fotografia al Video Festival Internazionale di Imperia 2015. La musica avvolge, intenerisce, spiazza e aiuta il cammino dello spettatore. Scenografie e ambientazioni tipiche del teatro bellico (dove l’autore non ha certo voluto lesinare), risultano molto ben curate e precise in ogni inquadratura. Movimenti camera fluidi senza strafare, ne fanno di questo UNFAIR GAME un buon corto di partenza dove Leto può reputarsi veramente soddisfatto.

 

Il cortometraggio UNFAIR GAME lo potete trovare qui:

https://www.youtube.com/watch?v=sl_vSVj_QBU&feature=youtu.be

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *